FAQ sulla PEC (Posta Elettronica Certificata)

Per altre informazioni sulla PEC consulta la pagina dedicata


Sì, il Consiglio regionale, in collaborazione con l’Ordine Nazionale (CNOP), offre gratuitamente a ciascun iscritto all’Albo un indirizzo di Posta Elettronica Certificata il cui costo sarà a carico dell’Ordine Regionale.
Puoi chiedere l’attivazione della PEC direttamente dal sito del CNOP. Sono necessari pochi e semplici passaggi, che troverai riportati nella breve guida "Istruzioni per l'attivazione della PEC”.
E’ obbligatorio. La Legge n. 2 del 28 gennaio 2009 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185” ha stabilito l’obbligo per tutti i professionisti iscritti in Albi professionali di attivare un indirizzo di Posta Elettronica Certificata.
Dal 17/07/2020 il c.d. Decreto Semplificazioni (articolo 37, comma 1 lettera e) dispone:  
“Il professionista che non comunica il proprio domicilio digitale all’albo o elenco di cui al comma 7 è obbligatoriamente soggetto a diffida ad adempiere, entro trenta giorni, da parte del Collegio o Ordine di appartenenza. In caso di mancata ottemperanza alla diffida, si commina la sanzione della sospensione dal relativo albo o elenco fino alla comunicazione dello stesso domicilio”.
No, sono semplici e-mail; l’estensione dell’indirizzo PEC è infatti @psypec.it
E’ necessario accedere all'area riservata del sito del CNOP (www.psy.it), selezionare la voce "PEC" e seguire la procedura guidata. Nella guida "Istruzioni per l'attivazione della PEC” sono riportate le istruzioni dettagliate, che abbiamo ampliato nei contenuti in modo da rendere l’attivazione ancora più agevole.
Immediatamente dopo esserti iscritta/o all'Ordine.
L’Ordine ti invierà la diffida ad adempiere, a seguito della quale avrai 30 giorni di tempo per comunicarci il tuo indirizzo PEC. In caso di mancata ottemperanza alla diffida sarai sospeso dall’Albo fino a quando non ci comunicherai una PEC.
La Legge prevede che l’iscritto comunichi l’indirizzo al proprio Ordine di appartenenza, tuttavia, poiché la Segreteria dell’Ordine ha a disposizione in tempo reale l’elenco degli indirizzi attivati dal sito del CNOP (con estensione @psypec.it), soltanto chi abbia attivato una casella PEC “autonomamente” (senza usufruire dell’iniziativa dell’Ordine) deve comunicarlo all’Ufficio di Segreteria dell’Ordine:
Per comunicarci il tuo indirizzo PEC puoi:
Una comunicazione inviata via PEC ha valore di raccomandata con ricevuta di ritorno solo se sia il mittente che il destinatario utilizzano indirizzi di posta certificata. In caso contrario la comunicazione perde il suo valore legale.
, le comunicazioni inviate tramite PEC hanno lo stesso valore legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno. Molte pubbliche amministrazioni stanno iniziando a sostituire le comunicazioni cartacee con quelle tramite PEC (es. multe per infrazioni stradali, comunicazioni agenzia delle entrate, ecc.).
Per questo è importante controllare periodicamente la casella PEC. Nelle “Istruzioni per l'utilizzo della PEC rilasciata dall'Ordine” è illustrato come impostare la trasmissione di una notifica automatica a un indirizzo e-mail “normale” ogni volta che viene ricevuta una PEC.
Per consultare gli approfondimenti legislativi clicca qui.
Sì, la casella con estensione @psypec.it è tua a tutti gli effetti quindi puoi utilizzarla ogni qualvolta ti sia necessario.
Puoi chiedere il reset della password collegandoti al link https://gestionemail.pec.it/reset_password/index ed inserendo il tuo indirizzo PEC e Codice Fiscale (NB: non usare la partita iva).
Aruba invierà una e-mail con le istruzioni per effettuare il reset della password all’indirizzo e-mail collegato alla casella PEC. Se hai cambiato la e-mail di riferimento o non ti ricordi l’indirizzo inserito in fase di attivazione della casella contatta l’Ordine all’indirizzo laura.dondini@ordpsicologier.it
Per informazioni più dettagliate consulta l'apposita guida che abbiamo predisposto "Istruzioni per recuperare la password della PEC".
Collegati alla pagina web https://webmail.pec.it e inserisci indirizzo PEC e password.
Per informazioni più dettagliate consulta l'apposita guida che abbiamo predisposto "Istruzioni per l'utilizzo della PEC rilasciata dall'Ordine".
Sì, gli iscritti all’Albo già titolari della PEC gratuita possono richiedere l’ampliamento di spazio della propria casella (1 GB), al costo agevolato di euro 3,00 l’anno + Iva o il servizio di conservazione sostitutiva dei messaggi (1 GB), al costo agevolato di 4,00 euro l’anno + Iva. Per attivare i servizi aggiuntivi è necessario accedere all’area clienti: https://areaclienti.arubapec.it e seguire la breve guida Istruzioni per attivare i servizi aggiuntivi a pagamento