Calendario

Cerca nel calendario.

14 RISULTATI
Altri Eventi
29-10-2020
LE PROFESSIONI PSICOLOGICHE IN ITALIA: PRESENTE E FUTURO

Le professioni psicologiche stanno vivendo una delle fasi più delicate e più “interessanti” della loro esistenza. Da un lato si trovano ad affrontare sfide sistemiche sempre più complesse, sia in termini di scenari globali (non ultimo il Covid-19) che di emersione di nuovi bisogni (anche in ambiti già consolidati, come le tossicodipendenze, la povertà educativa, i servizi di salute mentale e alla famiglia, l’ambito carcerario), e in termini di nuovi orizzonti di opportunità. Dall’altro, si candidano a essere attrici sempre più rilevanti nella produzione di beni e servizi per la comunità, proprio per i mutati scenari sociali, economici, politici, culturali che offrono l’opportunità di costruire nuove committenze e nuovi progetti.  Un quadro ricco di opportunità, ma non scevro di ambivalenze e di difficoltà.Con il seminario “Le Professioni psicologiche in Italia: presente e futuro”, previsto per il prossimo 29 ottobre dalla ore 10:00 alle ore 12:30, l'ENPAP intende rimettere al centro il valore presente e futuro delle nostre professioni a partire dai risultati della recentissima ricerca commissionata da ENPAP, all’istituto GPF, su come viene percepito e vissuto il nostro ruolo nella società italiana e su quali sono i contesti di valore collettivo e le potenzialità inesplorate di intervento che possiamo intercettare, in linea con i bisogni e le direzioni future della società.In un periodo in cui sembra che l’agenda della psicologia sia congelata e stereotipata ai soliti ruoli, si impone una riflessione che consideri il valore complessivo delle nostre professioni, riproponendo il necessario equilibrio tra la dimensione economica e il contributo al benessere delle persone, al sostegno nella fragilità, alla creazione di comunità e all’innovazione nella società.È tempo, per le nostre professioni, di riaffermare la propria identità e far emergere il proprio valore etico, politico e sociale in grado di contribuire alla definizione e all’ampliamento delle politiche sociali di un Paese dove molte di quelle di cui oggi godiamo sono nate grazie anche al contributo di psicologi illustri.Alla presentazione dei risultati di ricerca, seguirà una Tavola Rotonda con Colleghi, rappresentanti di diverse declinazioni operative della nostra professione (Psicoterapia, Psicologia del lavoro, Psicologia di comunità, Terzo Settore), che porteranno i loro specifici punti di vista e le loro indicazioni su il “di più” che la nostra categoria può dare in questa particolare fase della storia del Paese.Il seminario sarà visibile in diretta streaming seguendo le istruzioni che verranno riportate nei prossimi giorni nella pagina dedicata del sito dell'ENPAP.

Scarica il file
Altri Eventi
Dal 07-07-2020 al 31-12-2020
L'adozione si trasforma: risposte nuove ai nuovi bisogni dei bambini e delle famiglie

Nuovi corsi di formazione a distanza  L’ADOZIONE SI TRASFORMA: RISPOSTE NUOVE AI NUOVI BISOGNI DEI BAMBINI organizzati dalla Commissione per le Adozioni Internazionali e dall’Istituto degli Innocenti in collaborazione con gli Enti Autorizzati. I corsi  sono pensati per fornire a coloro che operano o sono interessati al mondo dell'adozione internazionale nuovi strumenti di riflessione e aggiornamento, per offrire  un’ottica interdisciplinare-integrata sui temi e una visione prospettica sugli sviluppi futuri del settore. La partecipazione è gratuita.Di seguito le informazioni di sintesi sui corsi offerti e sulle modalità di iscrizione.Modalità iscrizionePer partecipare ai corsi occorre accedere a  https://learning24.it/CAI/ iscriversi alla piattaforma  e poi ai singoli corsi. E' possibile iscriversi a più di un corso. Modalità di fruizioneI corsi sono interamente online e sono strutturati per essere seguiti e completati nei tempi e negli orari più congeniali a ogni partecipante (non è previsto un calendario delle lezioni).E' possibile partecipare ai corsi dal 29 giugno 2020 - 31 dicembre 2020. Corsi offerti FAD-CAI 2020L'offerta formativa si sviluppa su 3 percorsi formativi online della durata di 20 ore ciascuno,  i corsi sono proposti per aree tematiche legate a gruppi di destinatari consigliati AREA GIURIDICA Corso L'adozione internazionale: attualità nel cambiamentoFinalità Promuovere un approfondimento delle procedure che governano il processo adottivo a partire dalla giurisprudenzaDestinatari avvocati, giudici onorari, magistrati e operatori della giustizia, tecnici degli enti autorizzati, presidenti dell’associazionismo o loro delegatiAREA PSICO-SOCIALE Corso Il percorso dell’adozione: ri-conoscersi per continuare insiemeFinalità  Offrire informazioni e approfondimenti  sull’intero iter dell’adozione e sulla normativa di riferimentoDestinatari assistenti sociali, psicologi, educatori, operatori socio-sanitari, del privato sociale che si occupano di adozioni internazionale e operatori degli Enti Autorizzati; AREA SCUOLA Corso Adozioni internazionali: costruire relazioni accoglienti e inclusive Finalità Far conoscere il mondo dell’adozione per costruire un clima idoneo di apprendimento e socializzazioneDestinatari  Educatori, assistenti sociali, psicologi,  operatori socio-sanitari, del privato sociale, operatori degli enti autorizzati, volontari dell’associazionismo che si occupano di adozione e scuolaAREA SCUOLA (riconosciuto dal Miur)Titolo Adozioni internazionali: costruire relazioni accoglienti e inclusive (riconosciuto dal Miur)Finalità Far conoscere il mondo dell’adozione per costruire un clima idoneo di apprendimento e socializzazioneDestinatari Questo corso è il gemello di Adozioni internazionali: costruire relazioni accoglienti e inclusive, viene erogato nel formato riconosciuto dal Miur ed è rivolto solo ad insegnanti. Gli insegnanti di ruolo dovranno iscriversi a questo corso anche sulla piattaforma S.O.F.I.A.  (codice S.O.F.I.A. 45450) per avere il relativo attestato MIUR al termine del percorso.Per maggiori informazioni sui corsi e per iscriverti clicca sul seguente link:https://www.istitutodeglinnocenti.it/content/ladozione-si-trasforma-risposte-nuove-ai-nuovi-bisogni-dei-bambini-e-delle-famiglie-1Per ulteriori informazioni rivolgersi a fad_2020@istitutodeglinnocenti.it 

Vai al sito
Organizzato dall'Ordine
Dal 06-04-2016 al 31-12-2023
Approccio psicosociale alla persona con demenza

Con il termine generico di demenza, si intende una condizione clinica caratterizzata principalmente da deficit mnestici a carico dell'apprendimento di nuove informazioni. Molto frequentemente, a questo aspetto si associano ulteriori problemi come quelli relativi all’orientamento, al linguaggio, alle funzioni esecutive, alla capacità di ragionamento e alle abilità motorie. Questo quadro sintomatologico complesso porta a spostare il focus verso la necessità di considerare la demenza come malattia sociale. Quando infatti il singolo si ammala, tutta la famiglia ne risente e ha bisogno di essere presa in carico. La presente FAD pone l'accento sulla prospettiva psicosociale. All'interno di questo contesto teorico verranno delineate le caratteristiche principali della demenza e sarà posto l'accento tanto sui bisogni della persona quanto su quelli delle persone che le sono attorno. Ne uscirà così un quadro il cui punto focale è rappresentato dallo psicologo e dal ruolo che egli riveste all’interno dei percorsi di presa in carico esistenti in regione. Infatti, dopo aver fornito informazioni sul Piano Regionale Demenze ed aver definito le caratteristiche cliniche della demenza, verrà delineato il percorso di valutazione e diagnosi per poi affrontare il tema dei disturbi psicologici e comportamentali tipici della malattia. Infine verranno descritti gli interventi psicosociali disponibili per il malato e per chi si prende cura di lui. Docente: Prof. Rabih Chattat Accedi alla piattaforma FAD

Vai al sito
Organizzato dall'Ordine
Dal 10-05-2014 al 31-12-2023
Le nuove disposizioni in materia di trattamento riabilitativo dei DSA. I vantaggi della teleriabilitazione

In questi ultimi anni, molte e importanti novità sono state introdotte in Italia a favore di studenti con diagnosi di Disturbo Specifico di Apprendimento (DSA). La pubblicazione della prime raccomandazioni sulla pratica clinica (Conferenza di Consenso, comitato promotore AID, 2007) e la diffusione dei successivi documenti di intesa elaborati da diversi gruppi di lavoro multidisciplinare (identificati come Panel di Revisione della Consensus Conference, PARCC, 2011) hanno reso possibile un percorso di confronto delle conoscenze scientifiche tale orientare la pratica clinica in questo settore. Questo processo, definito come virtuoso, ha avuto un momento di ancora maggiore approfondimento e di indirizzo con i lavori della seconda Consensus Conference organizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (2011). Grazie a questo “movimento” scientifico e culturale possiamo ora disporre di precise raccomandazioni cliniche basate su aggiornati dati scientifici, adattati al contesto italiano, per affrontare ed interpretare le problematiche espresse da studenti con DSA. Il mio intervento, pertanto, ha inteso riprendere i risultati prodotti da questi lavori, dal concetto di presa in carico, a quello di riabilitazione e di trattamento, soffermandosi sulle prove di efficacia sugli esiti degli interventi abilitativi e/o riabilitativi. In base alle caratteristiche che un trattamento abilitativo dovrebbe avere (es. specificità dell’abilità da stimolare e modalità di intervento), vengono presentate alcune ricerche in grado di sostenere l’efficacia di interventi effettuati a domicilio o di “teleriabilitazione”. A questo scopo sono indicate le procedure di alcuni programmi che rispondono ai criteri di efficacia identificati dai documenti soprarichiamati. Docente: prof. Claudio Vio Accedi alla piattaforma FAD

Vai al sito