Notizie

Digita una parola chiave e cerca nell'archivio delle news.

32 RISULTATI
Bonus psicologico, domande dal 18 marzo
Dal 16-02-2024 al 31-07-2024
Bonus psicologico, domande dal 18 marzo

Dal 18 marzo e fino al 31 maggio 2024 sarà possibile per i cittadini presentare domanda per il bonus psicologico 2023.Il beneficio, riservato alle cittadine e ai cittadini con Isee inferiore a 50.000 euro  sarà di 50 euro per ogni seduta per un importo complessivo che va dai 500 euro (Isee maggiore di 30.000 euro) ai 1000 euro (Isee fra i 15.000 e i 30.000 euro) fino ai 1500 euro (Isee inferiore a 15.000 euro).La domanda potrà essere presentata sul sito Inps, accessibile tramite Spid di livello 2 o superiore, Carta di identità elettronica (Cie) o Carta nazionale dei servizi (Cns) o attraverso contact center integrato.L’esito della richiesta è notificato tramite SMS e/o e-mail ai richiedenti e, in caso di accoglimento, sarà comunicato l’importo attribuito e il codice univoco assegnato da consegnare al professionista sceltoI beneficiari avranno 270 giorni di tempo dal ricevimento del messaggio per usufruire del Bonus e sostenere le sessioni di psicoterapia.Per le domande relative al 2024 e agli anni successivi, sarà data specifica comunicazione dall’Inps. Per tutti gli approfondimenti: https://www.inps.it/it/it/inps-comunica/atti/circolari-messaggi-e-normativa/dettaglio.circolari-e-messaggi.2024.02.circolare-numero-34-del-15-02-2024_14480.html https://www.ordinepsicologier.it/it/cittadini-bonus-psicologico NB: Gli psicoterapeuti che avevano già aderito all’iniziativa non dovranno effettuare altre operazioni per confermare la loro disponibilità. Chi volesse aderire ora può trovare tutte le informazioni alla pagina https://www.ordinepsicologier.it/it/bonus-psicologico

Leggi di più
Quota 2024, come pagare
Dal 01-02-2024 al 31-03-2024
Quota 2024, come pagare

Gli avvisi di riscossione della quota annuale 2024 insieme ai bollettini di pagamento sono stati spediti esclusivamente via PEC. La quota, che dall’anno scorso abbiamo abbassato a 70 euro per il primo anno e a 140 euro per i successivi 5 anni di iscrizione, dovrà essere versata con il sistema PagoPa entro il 31 marzo 2024. Attenzione! Non riceverai nessuna lettera cartacea a casa. Controlla quindi la tua PEC o accedi alla tua area riservata e clicca su “Visionare lo stato di pagamento e i relativi attestati di pagamento” dove troverai tutte le modalità di versamento. Se hai una casella @psypec.it puoi accedere dal link https://psypec.webmailpec.it. Più info alla pagina https://www.ordinepsicologier.it/it/PECIl bollettino è nell'allegato in formato PDF del messaggio PEC. Il documento è composto da 3 pagine: effettua il download per visualizzare correttamente il file perchè l'anteprima mostra esclusivamente la prima pagina. Consulta le FAQ: https://www.ordinepsicologier.it/it/faq-quotaTi ricordiamo che il pagamento della quota è obbligatorio anche nel caso di sospensione dall’esercizio della professione e che è prevista la sanzione disciplinare della sospensione in caso di morosità per oltre due anni oltre al recupero coattivo dei crediti.NB: se ti sei iscritta/o nel 2024 non dovrai effettuare nessun ulteriore pagamento!Per eventuali necessità è sempre possibile contattare i nostri Uffici al numero 051.263788 o tramite e-mail all’indirizzo ilaria.maini@ordinepsicologier.it.

Leggi di più
Alluvione in Toscana: ECM ridotti
Dal 26-01-2024 al 31-12-2025
Alluvione in Toscana: ECM ridotti

La CNFC (Commissione Nazionale per la Formazione Continua) ha approvato la delibera 1/2023 relativa alla riduzione dell’obbligo formativo per i professionisti residenti e/o che hanno svolto la loro attività professionale nei territori delle province di Firenze, Pistoia e Prato, Pisa e Livorno in conseguenza degli eventi alluvionali verificatisi a partire dal 2 novembre 2023.Per la riduzione dei crediti ECM relativa all’alluvione in Emilia-Romagna del maggio 2023 clicca qui: https://www.ordinepsicologier.it/it/notizie/501 Residenti Per i professionisti sanitari residenti nei territori delle province di Firenze, Pistoia e Prato, Pisa e Livorno è stato dato mandato al Co.Ge.APS di procedere con l'applicazione automatica, per il triennio 2023-2025, di una riduzione pari a 1/3 dell’obbligo formativo individuale triennale.Per vedere registrata sul Co.Ge.APS tale riduzione sarà necessario attendere che la piattaforma implementi le necessarie modifiche tecniche al sistema. Non residenti Per i professionisti non residenti nei territori delle province di Firenze, Pistoia e Prato, Pisa e Livorno che hanno svolto in maniera documentata la loro attività professionale nei territori sopra richiamati durante il periodo dell’emergenza, è riconosciuta una riduzione pari massimo ad un terzo dell’obbligo formativo individuale (triennio 2023/2025).La riduzione è computata proporzionalmente ai giorni di attività lavorativa svolti su base annua durante il periodo dell'emergenza e, comunque, nel limite massimo di un terzo dell’obbligo formativo triennale individuale. La riduzione così calcolata è arrotondata al numero intero più vicino e in caso di equidistanza è arrotondata per eccesso.Per il riconoscimento della riduzione, i professionisti sanitari non residenti dovranno, all’interno dell’apposita sezione del portale Co.Ge.A.P.S., dichiarare la sussistenza dei presupposti di cui alla vigente normativa entro il 31 dicembre 2025.Precisiamo che il Co.Ge.APS dovrà procedere all’implementazione dell’apposita sezione prima che sia possibile richiedere la riduzione.Per maggiori informazioni sul sistema ECM e sul Co.Ge.A.P.S consulta la sezione dedicata del nostro sito web al link https://www.ordinepsicologier.it/it/professionisti-formazione-ecm (con particolare riferimento alla pagina Come funziona il sistema ECM e alle FAQ sui crediti ECM).

Leggi di più
Albo CTU e Periti: rinnovo iscrizione entro il 4 marzo
Dal 12-01-2024 al 04-03-2024
Albo CTU e Periti: rinnovo iscrizione entro il 4 marzo

Dallo scorso 4 gennaio è aperto il nuovo “Portale Albo CTU, periti ed elenco nazionale” del Ministero della Giustizia che sostituirà integralmente gli Albi analogici e cartacei di ciascun Tribunale a partire dal 4 marzo (DM 109/2023). Attraverso di esso sarà possibile inoltrare le domande di iscrizione a ogni albo circondariale da parte dei professionisti.Le professioniste e i professionisti già iscritti a un albo CTU o a un albo dei Periti dovranno ripresentare la domanda entro il 4 marzo 2024, senza necessità di effettuare un nuovo pagamento del bollo e della tassa di concessione governativa. Al nuovo portale nazionale si accede tramite SPID, CIE e CNS dal link https://alboctuelenchi.giustizia.it/gestione-albi/home.  Scaduto il termine perentorio del 4 marzo 2024 coloro che non avranno ripresentato la domanda risulteranno automaticamente cancellati dal 5 marzo e, per richiedere nuovamente l’iscrizione, dovranno inoltrare nel portale una nuova domanda pagando il bollo e la tassa di concessione governativa.Chi non è ancora iscritto a un albo CTU, invece, potrà farlo dal 1° marzo al 30 aprile e dal 1° settembre al 31 ottobre di ogni anno. Per i Periti non sono previste specifiche finestre temporali per le nuove iscrizioni.Per maggiori informazioni consulta la pagina https://www.giustizia.it/giustizia/page/it/come_fare_per_iscrizione_albi_consulenti_tecnici_periti in cui troverai anche i video tutorial.Per visualizzare le FAQ e il Manuale utente seleziona la voce di menu “Supporto” che troverai dopo aver effettuato l’accesso al portale.Per ulteriori necessità puoi compilare la richiesta di assistenza che trovi al link https://alboctuelenchi.giustizia.it/gestione-albi/public/contattaci/load

Leggi di più
Case di comunità, approvate linee di indirizzo sulla psicologia
22-12-2023
Case di comunità, approvate linee di indirizzo sulla psicologia

Finalmente sono state approvate dalla Regione Emilia-Romagna le “Linee di indirizzo per l'implementazione della psicologia nelle case della comunità”. Si tratta di un documento importantissimo, frutto di un percorso collettivo e partecipato a cui come Ordine abbiamo contribuito, volto a consolidare un maggiore diritto d’accesso alle diverse funzioni e potenzialità della psicologia per promuovere il benessere delle nostre comunità. Il nostro impegno e la nostra collaborazione con la Regione, le AUSL e le istituzioni del territorio continueranno, nell’ottica di ottenere un fattivo riscontro al documento attraverso nuove e necessarie assunzioni di psicologhe e psicologi. Continueremo anche a coprogettare la formazione regionale. Tali collaborazioni sono tese a potenziare l’accessibilità, la qualità delle cure e degli interventi anche di prevenzione di comunità per tutti i cittadini; valorizzare e far conoscere le potenzialità della psicologia anche in termini di risparmio economico e nel rafforzare la collaborazione istituzionale con l'Assessore Raffaele Donini, l’Assemblea Legislativa e con la Regione da noi sempre evidenziate come fattori strategici del nostro impegno. Al link è possibile ripercorrere la cronistoria del nostro impegno per una psicologia di “base”, nelle cure primarie e case di comunità https://www.ordinepsicologier.it/it/notizie/402 .Qui puoi leggere: Comunicato stampa regionale DGR 2185-2023 "Linee di indirizzo per l'implementazione della psicologia nelle case della comunità”. Ricordiamo inoltre che al link https://www.formeeting.it/formaonweb/ è disponibile la FAD  “La psicologia di base e nel contesto delle Case di Comunità: le sfide per una nuova psicologia di prossimità tra modelli, riferimenti normativi, sperimentazioni e nuove opportunità” in cui sono state introdotte anche le buone prassi, esperienze pubbliche e private della nostra regione.

Leggi di più
Investimenti regionali, la cronistoria del nostro impegno
22-12-2023
Investimenti regionali, la cronistoria del nostro impegno

Dall’inizio della nostra Consiliatura abbiamo lavorato assiduamente per valorizzare la figura professionale dello psicologo e per aumentare gli investimenti in psicologia al fine di offrire alle cittadine e ai cittadini una giusta risposta ai bisogni di servizi psicologici.Qui una breve cronistoria del nostro impegno:Maggio 2020 – Inviata, per il tramite del CUP Emilia-Romagna, una richiesta all'assessore alle Politiche per la Salute Raffaele Donini per promuovere maggiori investimenti nella gestione dell'emergenza psicologica legata al COVID e per evidenziare la necessità di maggiori assunzioni nel pubblico. Puoi leggere la comunicazione QUI.16 luglio 2020 – In un meeting organizzato assieme al CUP Emilia-Romagna, incontrato l’Assessore alle Politiche per la Salute Raffaele Donini per promuovere la creazione di un tavolo permanente di confronto con le professioni sanitarie e per chiedere maggiori investimenti in psicologia.9 ottobre 2020 – Coinvolto l'assessore regionale Raffaele Donini al webinar OPER “Il diritto alla salute psicologica. L'assessore interviene con una relazione su “L’importanza di garantire la salute psicologica dei cittadini. L’impegno della Regione Emilia-Romagna”25 gennaio 2021 – Incontro, insieme al CUP Emilia-Romagna, con l’assessore Raffaele Donini.Giugno 2021 – Abbiamo contributo alla messa a punto, insieme ai programmi e servizi di psicologia dell'Ausl, delle “Linee di indirizzo alle Aziende Sanitarie in tema di organizzazione dell’area Psicologia clinica e di comunità” emanate dalla Giunta regionale a luglio. Nel documento si approfondisce la complessità in cui si articola la Psicologia nei diversi contesti organizzativi del sistema sanitario e si pone particolare attenzione al contributo della psicologia nelle cure primarie, all’interno delle Case della Salute o dei Nuclei di Cure Primarie. L'Ordine partecipa tutt'oggi al monitoraggio di applicazione. Leggi le linee di indirizzo qui: https://www.ordinepsicologier.it/public/upl_images/Testo_delibera_GPG20211160.pdf19 luglio 2021 – Invio di un comunicato stampa “La politica presti più attenzione al benessere psicologico dei cittadini” 3 novembre 2021 – Inviata una richiesta di incontro all’assessore Donini per discutere il ruolo degli psicologi nel SSN e della gestione dell’obbligo vaccinale.20 dicembre 2021 – Dopo la notizia dell'istituzione dello psicologo di base in Campania, chiesto a mezzo stampa l'istituzione dello psicologo di base anche in Emilia-Romagna. Leggi il comunicato qui: https://www.ordinepsicologier.it/it/comunicato-psicologo-di-base-20-dic-202112 gennaio 2022 – Incontro in Regione con l'assessore alle Politiche per la Salute Raffale Donini sul tema dello psicologo di base e, più in generale, sulle risorse da destinare al benessere psicologico di tutti i cittadini. Chiesta l'istituzione di uno psicologo di base nelle case di comunità e uno stanziamento di risorse aggiuntive e strutturali per ogni distretto sanitario dell’Emilia-Romagna. Leggi la news: https://www.ordinepsicologier.it/it/notizie/39214 gennaio 2022 – Diffuso un comunicato stampa in cui si chiedono alla Regione più investimenti concreti per il benessere psicologico.Leggilo qui: https://www.ordinepsicologier.it/it/comunicato-investimenti-concreti-per-il-benessere-psicologico-14-gen-202217 febbraio 2022 – L'assessore per le Politiche per la Salute Raffaele Donini anticipa ai rappresentanti OPER gli investimenti in psicologia. Leggi il comunicato stampa: https://www.ordinepsicologier.it/it/comunicato-investimenti-in-psicologia-17-feb-20224 marzo 2022 – La Regione Emilia-Romagna ha annunciato importanti investimenti nella psicologia territoriale di base attraverso le Case della Salute, che si chiameranno “Case di comunità”. I fondi investiti saranno circa 23 milioni di euro l'anno (lo stanziamento nazionale è di 20 milioni) e porteranno all’assunzione di 328 psicologhe e psicologi nell’arco dei prossimi quattro anni. Scopri nell’infografica cosa cambierà nel concreto.8 luglio 2022 - Incontro con l’Assessore alle Politiche per la Salute Raffaele Donini per assicurarci che prosegua l’iter di stanziamento di fondi in psicologia e per segnalare i diversi problemi sui contratti Covid a tempo determinato che ci sono stati segnalati.7 dicembre 2022 e 12 gennaio 2023 - Incontro con l’Assessore alle Politiche per la Salute Raffaele Donini e i suoi tecnici per assicurarci che prosegua l’iter di stanziamento di fondi in psicologia e le conseguenti nuove assunzioni attraverso nuovi bandi di concorso dedidati.16 marzo 2023 - L’assessore Donini è intervenuto al Consiglio dell’Ordine, comunicando che  gli impegni presi dalla Regione non possono attualmente essere mantenuti, ma che vi è l’intenzione di raggiungere gli obiettivi in un secondo momento. Ha riferito di una situazione economica critica e ha comunicato l’assunzione di 56 psicologi. Il presidente OPER Gabriele Raimondi ha fatto presente che l’esigenza non è solo quella di stabilizzare gli psicologi ma anche di incrementarne il numero. Ha richiesto quindi un impegno maggiore nei piani e nella distribuzione del budget affinché vengano destinate risorse specifiche, anche seguendo quanto fatto in altre Regioni, in quanto dalla comunità professionale  viene riportata una grande richiesta di supporto psicologico che non trova risposta nei servizi ad oggi erogati.14 maggio 2023 - Abbiamo scritto una lettera aperta all'assessore regionale alle Politiche per la Salute Raffaele Donini: “Troppo pochi psicologi nei servizi pubblici. Attendiamo gli investimenti promessi”. Nella lettera abbiamo sollecitato l'investimento di 23 milioni di euro per nuove assunzioni promesso e la formalizzazione delle linee di indirizzo per la psicologia nelle case di comunità. Leggi la lettera completa qui: https://www.ordinepsicologier.it/it/notizie/50222 novembre 2023 -  Abbiamo partecipato alla Commissione regionale congiunta Territorio e Sanità presiedute rispettivamente dai consiglieri Stefano Caliandro e Ottavia Soncini.  Abbiamo parlato dell'impegno di psicologhe e psicologi durante l'emergenza alluvione e presentato la prosecuzione del progetto "Vivere Meglio" di ENPAP (quest'anno chiamato Bando Borse Lavoro) che partirà da gennaio e che sarà rivolto alle popolazioni delle zone alluvionate. Leggi l'articolo qui: https://cronacabianca.eu/welfare-cresce-il-bisogno-di-assistenza-psicologica-da-gennaio-verra-rilanciato-il-progetto-vivere-meglio/Qui le slide presentate: https://www.assemblea.emr.it/attivita-1/attivita-dalle-commissioni/commissione-iii/materiali-informative-e-audizioni/20231122_audizione-ordine-psicologi/oper-audizione-22-11-2023.pdf/viewQui il progetto Enpap: https://www.enpap.it/news/2023/10/webinar-12-10-2023-presentazione-bando-borse-lavoro-2023/12 dicembre 2023 - A seguito della nostra audizione è arrivato il sì bipartisan per l'estensione del sostegno psicologico. La commissione Politiche per la Salute ha approvato la risoluzione a prima firma Nadia Rossi (Pd). La risoluzione è stata votata favorevolmente da Pd, Lista Bonaccini, ER Coraggiosa, Italia Viva, Lega e Rete Civica, astensione per il gruppo di Fratelli d’Italia e si impegna a discutere in conferenza delle regioni il potenziamento dell’assistenza psicologica per tutte le fasce della popolazione, rafforzare il sostegno economico garantito dal governo per potenziare l’organico dei professionisti attivi all’interno del servizio sanitario nazionale e dare piena attuazione alle linee di indirizzo rivolte alle Ausl redatte dall’assessorato politiche per la salute in collaborazione con l’Ordine degli Psicologi dell’Emilia-Romagna. Qui la news completa: https://cronacabianca.eu/sanita-il-pd-estendere-il-sostegno-psicologico-a-tutta-la-popolazione/ 20 dicembre 2023 - Approvate dalla Regione Emilia-Romagna le “Linee di indirizzo per l'implementazione della psicologia nelle case della comunità”. Si tratta di un documento importantissimo, frutto di un percorso collettivo e partecipato a cui come Ordine abbiamo contribuito, volto a consolidare un maggiore diritto d’accesso alle diverse funzioni e potenzialità della psicologia per promuovere il benessere delle nostre comunità. Il nostro impegno e la nostra collaborazione con la Regione, le AUSL e le istituzioni del territorio continueranno, nell’ottica di ottenere un fattivo riscontro al documento attraverso nuove e necessarie assunzioni di psicologhe e psicologi. Continueremo anche a coprogettare la formazione regionale.Scarica le linee di indirizzo.Comunicato stampa regionale https://salute.regione.emilia-romagna.it/notizie/il-fatto/la-psicologia-entra-nelle-case-della-comunita-la-regione-approva-le-linee-di-indirizzo-tra-le-prime-in-italia

Leggi di più
Parma, firmato protocollo per la salute
21-12-2023
Parma, firmato protocollo per la salute

Martedì 19 dicembre in Municipio a Parma abbiamo firmato il “Protocollo d'Intesa in materia di promozione della salute nella città” con il quale ci impegniamo ad avviare azioni, progetti e collaborazioni volte a promuovere e incrementare la cultura del benessere individuale e collettivo.A sottoscrivere il Protocollo erano presenti i rappresentanti degli enti più significativi del territorio, con i quali collaboreremo alla promozione della salute dei cittadini intesa come “uno stato di totale benessere fisico, mentale e sociale” come da definizione dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Con la nostra adesione potremo inoltre valorizzare al meglio le competenze delle Psicologhe e degli Psicologi, contrastando l’esercizio abusivo della professione.A sottoscrivere il Protocollo insieme al nostro presidente Gabriele Raimondi, erano presenti il Sindaco Michele Guerra per il Comune di Parma, Massimo Fabi, in qualità di Commissario Straordinario dell’Azienda U.S.L. di Parma e in qualità di Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma; Paolo Martelli, Rettore dell’Università di Parma; Maurizio Falzoi, Consigliere delegato dal Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Parma; Walter Rossi, Presidente dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Parma; Rocco Tomasiello, presidente dell’Ordine dei Tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione della provincia di Parma; Rita Lombardini, Presidente dell’Ordine della Professione di Ostetrica Interprovinciale di Parma e Piacenza.Più info al link https://www.comune.parma.it/it/novita/notizie/si-rinnova-il-protocollo-per-la-promozione-della-salute-nella-citta Consulta il testo del Protocollo

Leggi di più
Comunicazione di svolgimento di attività sanitaria
19-12-2023
Comunicazione di svolgimento di attività sanitaria

La nostra Regione sta regolamentando alcuni adempimenti obbligatori in caso di svolgimento di attività sanitaria che riguarderanno anche la nostra categoria.La normativa di riferimento dell’Emilia-Romagna, infatti, è al momento in fase di aggiornamento ed è appena stata pubblicata.Non dovrai fare alcun adempimento entro il 31 dicembre! Questa scadenza, della quale potresti avere letto sui social, infatti ha valenza soltanto per chi ha lo studio in altre Regioni (ad esempio Lombardia).Per l’Emilia-Romagna gli studi già operanti dovranno effettuare le relative comunicazioni indicativamente entro la metà del mese di marzo 2024.Il nostro Ordine ha già attivato un confronto con la Regione circa gli adempimenti in capo ai professionisti e provvederà a fornire tutte le indicazioni in tempo utile.Maggiore attenzione dovrà essere prestata da chi inizia l’attività libero professionale dal momento che è prevista una comunicazione obbligatoria da effettuare prima dell’apertura dello studio. Chi avesse necessità di aprire l’attività nei primi giorni di gennaio potrà contattare direttamente gli Uffici Comunali competenti (es. SUAP, Ufficio Tecnico) per tutte le informazioni in merito.Non mancheremo in ogni caso di fornire indicazioni non appena terminato il confronto con la Regione.Precisiamo in ogni caso che gli enti preposti alla ricezione della comunicazione di avvio o svolgimento dell’attività sanitaria sono i Comuni presso i quali ha sede lo studio, che forniranno i modelli da utilizzare, e le Aziende USL per la verifica a campione dei requisiti.Come sempre ti forniremo tempestivamente tutti gli aggiornamenti.

Leggi di più
ECM, scopri tutti i nuovi corsi!
05-12-2023
ECM, scopri tutti i nuovi corsi!

Ti ricordiamo che sono attivi nuovi corsi FAD e un eBook che rilasciano crediti ECM. Corsi FAD Iris - Sono stati pubblicati sulla piattaforma IRIS tre nuovi corsi FAD: “L’ascolto del minore nell’ambito del procedimento penale” (9 ore, 9 ECM), “Linee guida per lo psicologo scolastico allo sportello di ascolto: una proposta operativa” (12 ore, 12 ECM), “Lavorare e collaborare al SSN” (36 ore, 36 ECM). Scopri di più qui: https://www.ordinepsicologier.it/it/piattaforma-fad-iriseBook ECM -  E’ scaricabile l’EBook ECM  “Funzioni della professione psicologica nei percorsi sanitari e sociosanitari in Emilia-Romagna” a cura della Commissione Sanità OPER.  L’eBook è accreditato per 10 crediti ECM. Trovi tutto a questo link: https://www.ordinepsicologier.it/it/ebook-ecm-funzioni-della-professione-psicologica-nei-percorsi-sanitari-e-sociosanitari-in-erCorsi FormAPP - Dal 12 dicembre, sulla piattaforma FormApp, sarà disponibile un nuovo corso, "La psicologia di base e nel contesto delle Case di Comunità: le sfide per una nuova psicologia di prossimità tra modelli, riferimenti normativi, sperimentazioni e nuove opportunità”. Sulla stessa piattaforma dedicata alle iscritte e agli iscritti degli Ordini di Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Marche, Sicilia e Veneto sono inoltre presenti tanti altri corsi. Tutte le info qui: https://www.ordinepsicologier.it/it/formapp-piattaforma-fad-ecm-gratuita

Leggi di più
Obbligo ECM 2023-2025: tutte le regole
Dal 22-11-2023 al 31-12-2025
Obbligo ECM 2023-2025: tutte le regole

La CNFC (Commissione Nazionale per la Formazione Continua) con delibera 2/2023 ha definito che l’obbligo formativo per il triennio 2023-2025 è pari a 150 crediti formativi, fatte salve le decisioni della Commissione nazionale in materia di esoneri, esenzioni ed eventuali altre riduzioni.  Ha inoltre confermato che per il triennio 2023-2025 si applicano le riduzioni dell’obbligo formativo già previste per i trienni precedenti relative al dossier formativo e al numero di crediti conseguiti nel triennio precedente. In particolare: Riduzione di 30 crediti ai professionisti sanitari che nel precedente triennio hanno maturato un numero di crediti compreso tra 121 e 150 Riduzione di 15 crediti ai professionisti sanitari che nel precedente triennio hanno maturato un numero di crediti compreso tra 80 e 120 Il CNOP ha già comunicato che anche per il triennio 2023-2025 realizzerà il Dossier formativo di Gruppo (DFG), che consentirà di ottenere la riduzione di 30 crediti ECM per il triennio 2023-2025 e di ulteriori 20 crediti nel triennio successivo qualora sia raggiunta la congruità e coerenza di almeno il 70% tra il dossier programmato e quello effettivamente realizzato. Maggiori informazioni sul dossier formativo alla pagina https://www.ordinepsicologier.it/it/ecm-dossier-formativo-individualeRicordiamo inoltre che nel triennio 2023-2025 saranno applicate anche le riduzioni previste per i territori colpiti dagli eventi alluvionali di maggio 2023, più info al link https://www.ordinepsicologier.it/it/notizie/501 Per verificare il proprio effettivo obbligo individuale triennale è necessario accedere al Co.Ge.APS tramite SPID/CIE dal link https://application.cogeaps.it/login/.La scadenza per ottemperare all'obbligo ECM del triennio 2023-2025 è il 31/12/2025.Per maggiori informazioni sul sistema ECM e sul Co.Ge.A.P.S consulta la sezione dedicata del nostro sito web al link https://www.ordinepsicologier.it/it/professionisti-formazione-ecm (con particolare riferimento alla pagina Come funziona il sistema ECM e alle FAQ sui crediti ECM).

Leggi di più
Lettera aperta all'assessore regionale Donini
14-11-2023
Lettera aperta all'assessore regionale Donini

Lettera aperta all'assessore regionale alle Politiche per la Salute Raffaele Donini: “Troppo pochi psicologi nei servizi pubblici. Attendiamo gli investimenti promessi” Gentile Assessore, quasi due anni fa, nel febbraio 2022, aveva promesso che la Regione avrebbe investito in psicologia, grazie ai fondi Pnrr, 23 milioni di euro l'anno, con l'assunzione di 328 psicologhe e psicologi nelle Case di comunità entro il 2026; 76 assunzioni sarebbero avvenute entro il 2022. Il Suo impegno aveva raccolto l’entusiasmo dell’Ordine (che rappresenta quasi 9mila professionisti sul territorio regionale), mostrato pubblicamente attraverso la stampa locale e condiviso con la comunità professionale. Da quel momento, però, non è arrivato alcun aggiornamento organico in relazione al perseguimento di questo impegno pubblico. Sono invece arrivati dati sporadici e, ad oggi, onestamente ancora non soddisfacenti. Mentre altre Regioni proseguono il loro percorso di investimenti nella psicologia territoriale, in Emilia-Romagna siamo ancora fermi e non è ancora stato formalizzato il documento sulla Psicologia nelle Case di comunità al quale, con impegno, abbiamo dato il nostro contributo come Ordine.Non solo: dai territori ci arrivano segnalazioni di servizi psicologici in estrema difficoltà dal punto di vista del personale in organico, con contratti non rinnovati e conseguenti disservizi alle cittadine e ai cittadini. Il tutto a fronte di una continua crescente domanda di servizi psicologici, dimostrata anche da un aumento del reddito degli psicologi liberi professionisti di più del 30% (dati Enpap).Quante psicologhe e psicologi sono stati assunti per svolgere attività nelle case di comunità? Quanto è stato concretamente implementato l’investimento in psicologia e di conseguenza il numero di professionisti a disposizione dei cittadini?Durante un evento nel giorno della Giornata Nazionale della Psicologia, ci ha detto che “il personale assunto è aumentato del 49% dal 2011 al 2022, passando da 421 a 627 professionisti, senza considerare i concorsi che sono stati espletati in quest'ultimo periodo, segnali di un preciso impegno regionale”. Il confronto con il 2011 non ci soddisfa. Peraltro, secondo dati pubblici, il confronto con le unità equivalenti dal 2013 al 2021 ci risulta essere decisamente inferiore.Detto ciò, siamo sicuri che la Regione sia sensibile alla tematica degli investimenti a favore del benessere psicologico. Lo dimostrano le Linee di indirizzo alle Aziende Sanitarie per l'area “Psicologia clinica della salute e di comunità” (DGR 1141/2021) che rimarcano l'importanza strategica dell'attività psicologica all'interno del sistema sanitario regionale. Così come lo dimostra l'intento di inserire psicologi nelle Case di Comunità e, recentemente, lo conferma lo stanziamento di 40 milioni di euro di fondi per il “Piano attuativo Salute Mentale” a sostegno di disabilità intellettive, disturbi dello spettro autistico, del comportamento alimentare e dell’apprendimento. Quanti di questi fondi sono però effettivamente destinati ad interventi svolti da professionisti psicologi? Per dare risposte ai bisogni psicologici dei cittadini occorre investire maggiormente in psicologia valorizzando il ruolo della professione di psicologo in tutti i contesti, sia in ambito pubblico, sia nelle collaborazioni fra pubblico e privato. In un periodo storico in cui la richiesta di servizi psicologici è in costante aumento, è necessaria una presa di posizione netta da parte delle istituzioni, che vada oltre i proclami e agisca nel concreto. L'Ordine, fin dall'inizio dell'ultima consiliatura, ha lavorato assiduamente per valorizzare la figura professionale dello psicologo e per aumentare gli investimenti in psicologia al fine di offire alle cittadine e ai cittadini una giusta risposta ai bisogni di servizi psicologici. Lo abbiamo fatto attraverso continui colloqui istituzionali che hanno preceduto il suo impegno ad investire 23 milioni di euro (qui la cronistoria del nostro impegno: https://www.ordinepsicologier.it/it/notizie/402; qui, invece, il comunicato stampa diffuso dalla Regione nel marzo 2022: https://notizie.regione.emilia-romagna.it/comunicati/2022/marzo/sanita-la-regione-affronta-il-disagio-sociale-post-pandemia-da-settembre-due-psicologi-in-ogni-distretto-sanitario-nei-prossimi-anni-oltre-300-professionisti-specializzati-nelle-case-delle-comunita-con-un-investimento-di-milioni-di-euro). Siamo consapevoli della difficoltà di reperire risorse per la sanità e apprezziamo la recentissima proposta di legge avanzata dalla Regione alle Camere per aumentare i fondi alla sanità pubblica. Ma, come professionisti della salute, non possiamo accettare che in un territorio che è sempre stato all'avanguardia, ci si trovi in difficoltà a rispondere alle richieste di salute di cittadine e cittadini.  Non possiamo accettare di ricevere segnalazioni di mancate prese in carico e di ascoltare storie di colleghe e colleghi che lavorano nelle Ausl con contratti precari (libero professionali, borse di studio), spesso sottopagati, e sempre più spesso anche non rinnovati, lasciando scoperti i servizi per i cittadini mentre le richieste di interventi aumentano in termini di numero di utenti e di varietà di percorsi attivati.Serve, come già più volte condiviso, un cambio di passo e soprattutto serve una visione strategica che inserisca le risorse destinate al benessere psicologico dei cittadini in una prospettiva di investimento e non di costo. I dati dimostrano come un maggiore investimento in psicologia comporti un ritorno non solo in termini di benessere per i cittadini ma anche in risparmi economici, è tempo di fare scelte concrete che consentano di lavorare in questa direzione.Certi di una Sua puntuale risposta, confermiamo la nostra disponibilità a lavorare insieme per dare concreta attuazione alle intenzioni più volte condivise.Un cordiale saluto, Gabriele RaimondiPresidente Ordine degli Psicologi dell’Emilia-Romagna

Leggi di più
Alluvione: crediti ECM ridotti
Dal 13-11-2023 al 31-12-2025
Alluvione: crediti ECM ridotti

La CNFC (Commissione Nazionale per la Formazione Continua) ha approvato la delibera 3/2023 relativa alla riduzione dell’obbligo formativo per i professionisti residenti e/o che hanno svolto la loro attività professionale nei territori dei comuni coinvolti dall’emergenza dovuta agli eventi alluvionali, di cui al decreto-legge 1° giugno 2023, n. 61. Residenti Per i professionisti sanitari residenti nei territori dei comuni indicati nell’allegato 1 del DL 61/2023 coordinato con la legge di conversione n. 100/2023 è stato dato mandato al Co.Ge.APS di procedere con l'applicazione automatica, per il triennio 2023-2025, di una riduzione pari a 1/3 dell’obbligo formativo individuale triennale.Per vedere registrata sul Co.Ge.APS tale riduzione sarà necessario attendere che la piattaforma implementi le necessarie modifiche tecniche al sistema. Non residenti Per i professionisti non residenti nei territori dei comuni indicati nell’allegato 1 che hanno svolto in maniera documentata la loro attività professionale nei territori sopra richiamati durante il periodo dell’emergenza, è riconosciuta una riduzione pari massimo ad un terzo dell’obbligo formativo individuale (triennio 2023/2025).La riduzione è computata proporzionalmente ai giorni di attività lavorativa svolti su base annua durante il periodo dell'emergenza e, comunque, nel limite massimo di un terzo dell’obbligo formativo triennale individuale. La riduzione così calcolata è arrotondata al numero intero più vicino e in caso di equidistanza è arrotondata per eccesso.Per il riconoscimento della riduzione, i professionisti sanitari non residenti dovranno, all’interno dell’apposita sezione del portale Co.Ge.A.P.S., dichiarare la sussistenza dei presupposti di cui alla vigente normativa entro il 31 dicembre 2025.Precisiamo che il Co.Ge.APS dovrà procedere all’implementazione dell’apposita sezione prima che sia possibile richiedere la riduzione.NB. Controlla con attenzione se il comune/frazione in cui risiedi o hai operato rientra tra quelli elencati nell'allegato 1 del Decreto!Per maggiori informazioni sul sistema ECM e sul Co.Ge.A.P.S consulta la sezione dedicata del nostro sito web al link https://www.ordinepsicologier.it/it/professionisti-formazione-ecm (con particolare riferimento alla pagina Come funziona il sistema ECM e alle FAQ sui crediti ECM).

Leggi di più
ECM, come recuperare i crediti 2020-2022
Dal 13-11-2023 al 30-06-2024
ECM, come recuperare i crediti 2020-2022

La CNFC (Commissione Nazionale per la Formazione Continua) ha approvato la delibera 2/2023 relativa al recupero dei crediti del triennio 2020-2022 per tutti coloro che non avevano completato l’obbligo formativo del triennio.L’acquisizione dei crediti è consentita fino al 31 dicembre 2023, per eventi con “data di fine evento” entro il 31 dicembre 2023 e lo spostamento dei crediti dovrà avvenire entro il 30 giugno 2024.Lo spostamento dei crediti non è automatico, ma deve essere effettuato personalmente accedendo al portale del Co.Ge.APS nella sezione “Spostamento Crediti”. Maggiori informazioni nella FAQ “Come faccio a spostare i crediti conseguiti nel 2023 al triennio precedente?” pubblicata alla pagina FAQ sui crediti ECM e nella FAQ "Ho ancora tempo per completare l’obbligo ECM del triennio 2020-2022?".I Provider hanno 90 giorni di tempo dalla data di fine evento per trasmettere ad Agenas/Co.Ge.APS i crediti maturati con la frequenza di un corso; questo significa che per i corsi FAD con data fine evento pari al 31/12/2023 occorrerà attendere i primi mesi del 2024 per poter visualizzare i crediti sul Co.Ge.APS ed effettuare lo "Spostamento Crediti" al triennio 2020-2022.Si ricorda infine che tutti gli Psicologi Iscritti all’Albo hanno l’obbligo di conseguire i crediti ECM a decorrere dal 1° gennaio 2020, indipendentemente dall’ambito lavorativo o dall’effettivo esercizio della professione. Prima del 2020 erano invece soggetti all’obbligo ECM esclusivamente i dipendenti del S.S.N. e coloro che collaboravano, a vario titolo, con il Servizio Sanitario Nazionale o con strutture private accreditate o convenzionate con esso (artt. 16 bis, 16 ter e 16 quater del decreto legislativo 501/92 e s.m.i.).Per maggiori informazioni sul sistema ECM e sul Co.Ge.A.P.S consulta la sezione dedicata del nostro sito web al link https://www.ordinepsicologier.it/it/professionisti-formazione-ecm (con particolare riferimento alla pagina Come funziona il sistema ECM e alle FAQ sui crediti ECM).

Leggi di più
Rinviate al 2024 le elezioni dell'Ordine
07-08-2023
Rinviate al 2024 le elezioni dell'Ordine

Lettera del Presidente inviata in data 8 agosto 2023Carə Iscrittə,come saprai, entro la fine del 2023 si sarebbe dovuto votare per eleggere i componenti del nuovo Consiglio per il quadriennio successivo. Per questo motivo, come Ordine degli Psicologi della Regione Emilia-Romagna, in luglio abbiamo deliberato gli impegni di spesa e alcune modalità organizzative per facilitare il voto democratico di colleghe e colleghi. Tuttavia, lo scorso 3 agosto il Parlamento, convertendo in legge il DL n. 75/2023, ha introdotto un emendamento che ha previsto la prossima emanazione, da parte del Ministero della Salute, di un nuovo regolamento elettorale per il rinnovo degli organi dell'Ordine degli Psicologi. La nuova norma stabilisce, tra le altre cose, che le elezioni dovranno tenersi entro il 31 dicembre 2024. In ragione di ciò la durata in carica di tutti i Consigli territoriali dell'Ordine è stata prorogata di un anno. Vorrei però condividere con te alcune considerazioni personali condivise con i Presidenti di altri Ordini. Pur nel pieno rispetto dell’attività del Legislatore, non posso infatti non evidenziare come si riproponga, ancora una volta, la pessima abitudine di prorogare la durata dei mandati dei Consigli degli Ordini degli Psicologi. Queste proroghe sono ormai una costante, tanto che negli ultimi 30 anni ci sono stati più mandati prorogati rispetto a quelli conclusi a scadenza naturale: un'anomalia che si trasforma in regola. E il rigoroso rispetto delle regole e dei tempi del processo democratico viene improvvisamente disatteso. Fa molto riflettere che il CNOP, il Consiglio Nazionale dell’Ordine Psicologi rappresentato dal presidente Lazzari, non abbia fornito in merito alcun aggiornamento nelle scorse settimane. Della proroga, infatti, perfino noi presidenti degli Ordini territoriali non abbiamo saputo nulla dal CNOP se non per il tramite di una stringata email inviata la mattina stessa in cui il provvedimento veniva già posto in votazione alla Camera. Ciò ha destato in noi stupore, incredulità e non poca amarezza. Gli scenari sono due: il primo è che il Presidente Lazzari e i vertici del CNOP non ne sapessero nulla, cosa che porterebbe a chiederci come sia possibile che le decisioni che riguardano la nostra comunità professionale vengano assunte dal Parlamento senza interpellare la massima istituzione di rappresentanza.La seconda ipotesi porterebbe a pensare che ci fossero informazioni che non sono state condivise con i presidenti che al CNOP rappresentano le varie regioni e le province autonome. Una tale lettura finirebbe per rappresentare una grave caduta del piano fiduciario alla base dei rapporti tra il CNOP e gli Ordini territoriali. Lo verificheremo durante un Consiglio Nazionale straordinario convocato per il 9 agosto e come sempre ti informeremo attraverso il nostro sito e i nostri canali social. Il nostro lavoro per le psicologhe e gli psicologi dell'Emilia-Romagna comunque continuerà, in linea con gli ultimi tre anni, nell'ottica di promuovere, valorizzare e tutelare la professione, concretizzando l'impegno profuso e le importanti relazioni istituzionali costruite. Un caro saluto, Gabriele Raimondi - Presidente OPER

Leggi di più