Notizie

Digita una parola chiave e cerca nell'archivio delle news.

422 RISULTATI
Cambio gestore PEC: accedi a Namirial e copia i tuoi messaggi entro il 25 febbraio!
Dal 06-02-2023 al 25-02-2023
Cambio gestore PEC: accedi a Namirial e copia i tuoi messaggi entro il 25 febbraio!

Dal 25 novembre 2022 la gestione delle caselle PEC con estensione @psypec.it è passata dalla società Aruba spa alla società Namirial spa.Namirial ha inviato una PEC a tutti gli iscritti contenente le istruzioni per accedere alla nuova casella e per copiare il contenuto della casella Aruba nella nuova di Namirial.Precisiamo che il tuo indirizzo PEC è rimasto invariato e gratuito e l'operazione consente di mantenere tutta la pregressa corrispondenza.Potrai effettuare la copia del contenuto della casella PEC fino al 25 febbraio 2023. Precisiamo che la copia dei vecchi messaggi è facoltativa, tuttavia se non la effettui entro il 25 febbraio 2023 tutta la pregressa corrispondenza sarà definitivamente eliminata. A partire dal 26 novembre 2022 è possibile inviare e ricevere PEC soltanto dalla casella di Namirial accessibile dal link https://psypec.webmailpec.it. La PEC di Aruba rimarrà disponibile fino al 25 febbraio 2023 solo per la consultazione della corrispondenza precedente.Ti invitiamo ad effettuare la procedura quanto prima e ricordiamo che è importante controllare periodicamente la propria PEC perché è possibile ricevere comunicazioni anche da altri enti pubblici (es. multe per infrazioni stradali, comunicazioni agenzia delle entrate, ecc.) in sostituzione della raccomandata cartacea.A tal proposito precisiamo che dal 26 novembre 2022 la tua casella PEC di Namirial riceve i messaggi anche se non hai ancora effettuato il primo accesso. Per maggiori informazioni consulta la guida pubblicata alla pagina https://www.ordinepsicologier.it/it/guida-accesso-e-migrazione-pec-namirialRicordiamo infine che è in vigore c.d. Decreto Semplificazioni che dispone l’obbligo per l’Ordine di procedere, previa diffida, alla sospensione dall’Albo per gli Iscritti che non possiedono un indirizzo PEC. Maggiori informazioni al link https://www.ordinepsicologier.it/it/pec

Leggi di più
Specialistica ambulatoriale, come fare domanda
Dal 12-01-2023 al 31-01-2023
Specialistica ambulatoriale, come fare domanda

Fino al 31 gennaio è possibile inviare le domande per l’inserimento nelle graduatorie degli specialisti ambulatoriali delle Aziende USL, valevoli per l'anno 2024.La domanda deve essere presentata esclusivamente in forma telematica attraverso la piattaforma https://specialisticheweb-gru.progetto-sole.it. Altre modalità di trasmissione saranno ritenute causa di esclusione.I requisiti di accesso sono:1. Laurea in psicologia2. Iscrizione all'albo professionale3. Titolo di specializzazione (diploma di specializzazione rilasciato dalle scuole universitarie o dagli istituti privati riconosciuti ai sensi degli articoli 3 e 35 della Legge 56/89 ovvero le scuole di psicoterapia).Per eventuali chiarimenti consulta la pagina dedicata della Regione Emilia-Romagna oppure chiama i seguenti numeri telefonici:lunedì/martedì dalle 9.00 alle 13.00 (051-6584663)mercoledì/giovedì/venerdì dalle 9.00 alle 13.00 (051-5277298)Puoi anche scrivere a: MediciSpecialistiWeb@regione.emilia-romagna.itN.B. In genere i colleghi inseriti in graduatoria non vengono contattati per un affidamento di eventuali incarichi vacanti. Si deve invece attendere la pubblicazione del bando di “Turni vacanti di specialistica ambulatoriale” relativo al proprio ambito zonale e alla propria branca specialistica ed effettuare apposita domanda. I bandi vengono pubblicati dalla Azienda sede del Comitato zonale di riferimento sull’albo o sul sito aziendale nei mesi di marzo, giugno, settembre e dicembre dal giorno 1 al 15 dello stesso mese e possono inoltre contenere la richiesta di possesso di particolari capacità professionali.L’assegnazione dell’incarico avviene ai sensi degli artt. 21-22 dell’Accordo Collettivo Nazionale - pubblicato sul nostro sito web, alla pagina https://www.ordinepsicologier.it/it/graduatorie-specialisti-ambulatoriali - nei quali è indicato l’ordine di priorità di assegnazione a seconda della tipologia dell’incarico (tempo indeterminato o determinato).

Leggi di più
! Proroga ECM !
Dal 09-01-2023 al 27-02-2023
! Proroga ECM !

Abbiamo appreso la sera del 30 dicembre, ad uffici chiusi, che un comma inserito nel Decreto Milleproroghe ha trasformato il "triennio ECM" in scadenza il 31.12.2022, in "quadriennio ECM" con scadenza il 31.12.2023. Tale cambiamento, del tutto inaspettato, lascia aperti diversi interrogativi poiché il comma si presta a diverse interpretazioni; ed eventuali valutazioni tecniche non sono state prima condivise con gli Ordini regionali. Allo stato attuale non sappiamo quindi se il 2023 aggiungerà ulteriori crediti da ottenere nel periodo 2020-2023 rispetto alla situazione precedente né se i crediti che saranno erogati nel 2023 saranno utili anche per chi si era correttamente attivato per tempo per mettersi in regola o solamente per chi non aveva completato l’obbligo formativo del triennio 2020-2022. Usualmente gli ECM sono attribuiti all’anno nel quale si supera il corso accreditato, tuttavia è la prima volta che nel sistema ECM viene introdotto un “quadriennio” al posto dei consueti trienni.Non sappiamo neanche se (o quanti) ECM dovranno accumulare i nuovi iscritti del 2022, il cui obbligo ECM dovrebbe decorrere dal 1° gennaio 2023.Segnaliamo infine che la piattaforma del Co.Ge.APS non è ancora stata aggiornata e pertanto al momento visualizza erroneamente il triennio 2023-2025. Occorrerà attendere quindi i tempi tecnici di aggiornamento per poter visualizzare la situazione corretta in termini di obbligo formativo triennale/quadriennale.Solleciteremo urgenti chiarimenti al CNOP, sperando di non dover attendere - per avere un quadro della situazione da condividere con voi - che il Decreto venga convertito in Legge e siano emessi i relativi Decreti attuativi.Come sempre vi aggiorneremo tempestivamente sul sito e sui social (Facebook, Linkedin, Telegram) e per il 2023 continueremo ad offrire formazione gratuita ECM anche attraverso FAD.Si prega di non chiamare o scrivere in Segreteria, perché al momento queste sono purtroppo le uniche informazioni in nostro possesso.Per ulteriori informazioni sulla novità normativa è possibile consultare il Decreto legge 29 dicembre 2022 n.198, il cd “Decreto Milleproroghe”, art. 4 comma 5, al link https://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:decreto.legge:2022-12-29;198

Leggi di più
Buone Feste! Lettera del presidente
Dal 22-12-2022 al 08-01-2023
Buone Feste! Lettera del presidente

Siamo arrivati al termine del terzo anno di mandato di questo Consiglio. Sono stati tre anni decisamente fuori dall’ordinario, con fatiche enormi che abbiamo saputo affrontare insieme come comunità professionale e come Ordine. Grazie a questo impegno condiviso abbiamo ottenuto e consolidato un sempre maggiore riconoscimento da parte dei cittadini e delle istituzioni, continuando a offrire la nostra competente e presente risposta in un contesto di enormi complessità sociali ed economiche nel quale la nostra professione appare sempre più imprescindibile.Come Ordine abbiamo lavorato costantemente per garantirti il nostro supporto in svariati ambiti: corsi di formazione anche in ottica di assolvimento dell’obbligo ECM sempre maggiori servizi per colleghe, colleghi e cittadini azioni di sensibilizzazione pubblica e di interlocuzione con le Istituzioni e con le altre professioni con l’obiettivo di valorizzare il contributo che come psicologhe e psicologi possiamo e vogliamo garantire in ogni contesto azioni proattive di tutela della professionale riduzione della quota di iscrizione all’Ordine per i primi sei anni Tutto questo non sarebbe stato possibile senza il costante coinvolgimento, le competenze e l’impegno del Consiglio, delle Commissioni, dei gruppi di lavoro, della Consulta Giovani, del personale di segreteria e dei consulenti che voglio personalmente ringraziare. Tra pochi giorni si aprirà un nuovo anno. Un anno che vedrà l’Ordine impegnato a garantire a professioniste e professionisti sempre più opportunità di lavoro nel settore pubblico e privato, anche attraverso il potenziamento del servizio di ricerca bandi, e a promuovere e rinsaldare quel senso di comunità professionale e di colleganza che vogliamo accompagni l’agire quotidiano di ogni professionista nelle Istituzioni, nelle realtà associative e negli studi privati.Ora è tempo di un futuro che si regga sulle basi sicure che insieme siamo riusciti a costruire. A nome mio, di tutto il Consiglio e dei dipendenti dell’Ordine auguro a te e ai tuoi cari le più serene feste e un 2023 pieno di nuove e felici opportunità.Gabriele RaimondiPresidente

Leggi di più
Approvato il bilancio preventivo 2023
Dal 30-11-2022 al 31-12-2022
Approvato il bilancio preventivo 2023

Riduzione delle quote per i primi sei anni di iscrizione all'Albo e un importante incremento dell'investimento per le spese di tutela e promozione della professione (+51.235 euro rispetto al 2022) e di attività culturali (+93.400 euro rispetto al 2022).  Queste le principali novità del bilancio preventivo 2023 di OPER presentato dal Tesoriere Mattia Salati e approvato in Consiglio nei giorni scorsi.Ma come si tradurranno nel concreto le linee di indirizzo dell'Ordine? Per quanto riguarda le quote, dal 2023 la quota di iscrizione all'Albo scenderà a 70 euro per il primo anno e a 140 euro per i successivi 5 anni di iscrizione, la soglia minima possibile indicata dal Cnop. Sarà potenziata ulteriormente la formazione (il preventivo di spesa è di 135.000 euro): aumenterà il numero dei corsi e  saranno incrementate le modalità di formazione (corsi sincroni e asincroni - FAD). Aumenterà la spesa per consulenze gratuite amministrative, legali e deontologiche agli iscritti (+15% rispetto al 2022, per un totale di 15.758,50 euro). Proseguirà l’investimento nella lotta all’abusivismo professionale attraverso consulenze per denunce di presunte irregolarità, assistenza nei procedimenti, partecipazione a 4 tavoli UNI (investimento totale di 201.827 euro)  “I maggiori investimenti a favore di iscritte e iscritti sono stati resi possibili dagli avanzi di amministrazione degli ultimi anni – spiega il tesoriere Mattia Salati – I conti Oper sono sani e grazie a una gestione oculata abbiamo potuto ridurre le quote di iscrizione e investire ulteriormente in sicurezza in favore di servizi rivolti a iscritte e iscritti”. Guarda l'infografica qui.Vuoi leggere tutte le voci di bilancio? Puoi trovare tutti i documenti sul nostro sito! Qui il link: https://www.ordinepsicologier.it/it/bilancio-preventivo-2023

Leggi di più
Francesca Rossi vince il premio Tesi di Laurea
Dal 24-11-2022 al 09-01-2023
Francesca Rossi vince il premio Tesi di Laurea

E' Francesca Rossi, dottoranda all'Università di Parma, a vincere il premio Tesi di Laurea istituito dalla Commissione Pari Opportunità dell'Ordine sul tema “La violenza: impatti, significati e vissuti di chi assiste”.La vincitrice, 25 anni, di Casalgrande (RE), attualmente dottoranda in Psicologia Sociale all'Università di Parma, ha presentato una tesi dal titolo “Binarismo di genere e colpevolizzazione della vittima: due studi sull’impatto dell’identità di genere”. Un lavoro che ha indagato lo stigma e la diversa colpevolizzazione della vittima di violenza in base all'identità di genere.«A spingermi a trattare questo tema sono stati alcuni eventi di cronaca di violenza di genere a matrice transfobica – spiega Francesca Rossi - . Mi sono resa conto di quanto i media faticassero ad affrontare il tema senza incorrere nel misgendering e utilizzando un linguaggio inappropriato». Il primo studio si è concentrato sugli stigmi legati al binarismo di genere. Un sondaggio che ha coinvolto 200 partecipanti LGBTQIA+ ha fatto emergere che chi si identifica come “non binario” presenta una riduzione del benessere in termini di maggiore stigma, sia subìto che interiorizzato, e un’autostima più bassa. Il secondo studio si è invece concentrato su come la colpevolizzazione della vittima di una violenza potesse essere influenzata dall'identità di genere. In un articolo di giornale fittizio si dipingeva la vittima di una violenza come donna cisgender, in un caso, e come donna transgender in un altro caso, mentre l'aggressore poteva essere descritto come un uomo attraente e di bell'aspetto o come un uomo sovrappeso dal viso segnato. È emerso che quando l’aggressore era dipinto come attraente, le persone erano più inclini a colpevolizzare la vittima per l’accaduto. La vittima transgender, inoltre, era considerata come più omosessuale e, per questo, le venivano attribuite più emozioni positive in risposta all’aggressore, le quali giustificavano poi una maggiore colpevolizzazione.«L'Ordine ha deciso di premiare questo lavoro con un riconoscimento di duemila euro soprattutto per l'attenzione posta al valore e agli effetti delle parole, che contribuiscono a rappresentare la realtà e a costruire i nostri modi di pensare e agire – dice Fierro –. Parole diverse generano percezioni e stereotipi diversi e Francesca Rossi lo ha messo in luce nei suoi due studi. Il 24 novembre in Consiglio sarà deliberato l'argomento del nuovo bando che pubblicheremo agli inizi del 2023».«Vincere questo premio è un grande riconoscimento che va a coronare un anno di lavoro intenso sia mio sia del prof. Luca Caricati che mi ha seguita e motivata – spiega Francesca Rossi -. Ne sono nati tanti spunti di ricerca e spero che il mio lavoro possa contribuire a far riflettere tutti su queste importanti tematiche».Il premio di tesi di laurea rappresenta uno degli investimenti dell'Ordine in tema di contrasto alla violenza di genere. L'Ordine organizza anche corsi specifici per i professionisti psicologi. «Per combattere la violenza è necessario investire nella promozione di una cultura di parità e rispetto – spiega la consigliera Carmelina Fierro - Per noi psicologhe e psicologi che lavoriamo con le vittime e gli autori di violenza è inoltre importante una formazione che, oltre ai trattamenti di protezione e autonomia delle donne, si concentri anche sulla lettura dei rischi, dei segnali e dei pregiudizi».

Leggi di più
Scuola senza voti: sì o no?
Dal 21-11-2022 al 09-01-2023
Scuola senza voti: sì o no?

La “scuola senza voti” è stata recentemente oggetto di interesse dei media nazionali. Come Gruppo di lavoro di Psicologia scolastica dell’Ordine degli Psicologi dell’Emilia-Romagna abbiamo pensato di rivolgerci a Fabrizio Butera, professione ordinario di Psicologia Sociale all’Università di Losanna, Svizzera, per condividere con la comunità professionale e i cittadini i risultati della ricerca scientifica e andare oltre le opinioni individuali.Abbiamo chiesto al prof. Butera, che si occupa del tema da molti anni, cosa emerge dalla ricerca scientifica sull'uso dei voti a scuola. Ecco cosa ci ha risposto:  “Tradizionalmente, la questione dei voti si è posta in termini politici (in relazione alla questione del merito) o in termini di didattica (per trovare la forma di valutazione più precisa). Questo perché si parte dal presupposto che i voti vengano usati come strumento di misura una volta che la fase di apprendimento è terminata. Ma l’uso dei voti ha un impatto sull’apprendimento e sulla riuscita scolastica degli allievi, e esistono numerosi studi sugli effetti negativi dell’uso dei voti; negativi perché l’uso dei voti—della valutazione normativa—è minaccioso, è associato alla rappresentazione della scuola come luogo di selezione più che di formazione, dove i risultati determinano il futuro del percorso scolastico e professionale”.In particolare, i risultati delle ricerche svolte dal prof. Butera ci dicono che:“I voti riducono la motivazione intrinseca. Una serie di esperimenti mostra che il lavoro scolastico valutato con i voti, piuttosto che senza, riduce il piacere, l’interesse e l’impegno a lungo termine. Questo perché gli allievi si sentono meno autonomi (lavorano “per i voti”). I voti aumentano la paura dell’insuccesso rispetto alla loro assenza o all’uso della valutazione formativa, quella che informa sul modo di migliorare il proprio lavoro. Numerosi risultati sperimentali evidenziano che i voti portano a temere la valutazione, il che ha un impatto negativo sui risultati scolastici.  I voti riducono le competenze trasversali, come la capacità di tenere conto delle informazioni degli altri, di condividere le informazioni e di coordinarsi nel lavoro di gruppo. Usare i voti ha un impatto anche sui valutatori, sotto forma di stimolo a riprodurre le disuguaglianze sociali già esistenti. Una linea di più studi ha mostrato che, a parità di risultati, il lavoro di un allievo di classe operaia veniva penalizzato rispetto a quello di un allievo di classe agiata.”Infine, abbiamo chiesto al prof. Butera quali sono le soluzioni per contrastare gli effetti negativi dei voti a scuola: “Le soluzioni sono conosciute e esistono da tempo. La valutazione formativa permette di focalizzare gli allievi sull’apprendimento, sullo sviluppo, sul progresso, invece che sul confronto con gli altri. Gli effetti benefici della valutazione formativa sull’apprendimento sono apparsi in un gran numero di studi. L’apprendimento cooperativo può essere utile per ridurre le disuguaglianze sociali e focalizzare gli allievi sull’apprendimento comune invece che sulla concorrenza; gli effetti benefici sull’apprendimento sono apparsi in centinaia di studi. Dal punto di vista della formazione degli insegnanti, la focalizzazione sulla funzione formativa, piuttosto che selettiva, della scuola potrebbe portarli a rivestire un ruolo di mentore, piuttosto che di filtro.”

Leggi di più
“Il volto della psicologia", ecco le foto vincitrici
Dal 07-11-2022 al 31-12-2022
“Il volto della psicologia", ecco le foto vincitrici

Il concorso fotografico “Il volto della psicologia”, ideato nell’ambito delle iniziative organizzate per la “Giornata Nazionale della Psicologia" ha i suoi vincitori. Ai primi tre classificati, premiati nel corso di un evento a Bologna che si è tenuto nei giorni scorsi, sono stati destinati rispettivamente 500 euro, 300 euro e150 euro. Le foto potranno essere utilizzate dall’Ordine in campagne istituzionali o per pubblicizzare eventi. 1° posto Naima Bettinsoli Cura di séQuesta fotografia rappresenta il VOLTO DELLA PISCOLOGIA, rappresenta noi stessi e l’atto più coraggioso che possiamo fare: la cura e l’amorevolezza verso di noi.Nella fotografia in secondo piano vediamo una poltrona che potrebbe essere la poltrona dove chi intraprende un percorso di terapia si siede, e in primo piano messo a fuoco vediamo un vaso che sta a rappresentare l’essere umano che è fiorito, e tra le mani con delicatezza e amorevolezza tiene una gerbera, un fiore.Questa fotografia vuole trasmettere la bellezza del prendersi cura di sé, dello scoprire le proprie risorse, dell’accarezzare le proprie ferite.Questa fotografia rappresenta il volto della psicologia e cioè l’atto di prendersi cura di sé con amorevolezza e gentilezza, trasformando il dolore in bellezza, in grazia. 2° posto Alice Mastacchi Il benessere psicologico è nelle nostre maniPrendersi cura del proprio benessere: tagliare i rami secchi e dare nutrimento per fiorire. 3° posto Alberto Vidmar A piccoli pezziIl percorso di psicoterapia attraverso la metafora del puzzle. Il paziente e il terapeuta collaborano al completamento di un volto. Piccoli pezzi del Sé che ritrovano la loro collocazione.

Leggi di più
GNP, tutti gli incontri sul territorio
Dal 14-09-2022 al 25-10-2022
GNP, tutti gli incontri sul territorio

Cinque incontri in cinque diverse città per riflettere sul benessere psicologico, sulla figura professionale di psicologa e psicologo e sui servizi territoriali specifici. Sono gli eventi organizzati da OPER in occasione della GNP, la Giornata Nazionale della Psicologia, con il patrocinio dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna e dei Comuni in cui si svolgeranno gli eventi. Il titolo sarà uguale per tutti gli appuntamenti: “Il benessere psicologico dei cittadini tra nuovi orizzonti e nuove opportunità”. Saranno presenti rappresentanti dell’Ordine degli Psicologi e di altri Ordini e associazioni professionali, delle istituzioni, delle Ausl territoriali e di altre realtà della nostra Regione. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti i colleghi e i cittadini previa registrazione a questo link https://www.ordinepsicologier.it/it/moduli/gnp-iscrizioni-2022: Bologna - Lunedì 10 ottobre ore 16 Sala dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna, Viale Aldo Moro, 50 Modena - Martedì 11 ottobre ore 16 Sala Pucci, Largo Mario Alberto Pucci, 40 Ferrara - Martedì 18 ottobre ore 15.45 Sala della Musica del Comune di Ferrara, via Boccaleone 19 Parma - Giovedì 20 ottobre ore 15.30 Università di Parma Aula Magna Polo Didattico di via del Prato, 3 Cesena - Martedì 25 ottobre ore 15.30 Aula Magna di Psicologia dell'Università di Bologna (sede di Cesena), piazza Sanguinetti, 180

Leggi di più